martedì 28 giugno 2011

Si sgambetta all together...

18/19 Giugno – Weekend intenso, finalmente sono riuscita a pedalare in totale per 190 km e sono contenta come una metallara mentre stringe la mano ad una rockstar.

..Gianca, ce la faremo a beccarci prima o poi anche se pare un'impresa eroica! Sono due settimane che cerchiamo di combinare un'uscita ma il tempo rema contro di noi..”
Finalmente, incontro alle 14.15 del sabato a Trezzano e ci lanciamo per le vie di campagna verso Bereguardo dove ci attende Nico.
Le nuvole minacciano la peggior pioggia ma faremo in modo di schivare l'acquazzone.. Avremo la meglio..”
Arrivati a destinazione per l'orario convenuto ci dirigiamo a Pavia ma prima di arrivare alla periferia della città, la bici di Nico ha deciso di voler rallentare il nostro travel.


"No Speech" - Guano Apes

DinDon Ah grande Nico, ho un po' di cervicale.. Ma sono satura di endorfine, quindi va più che bene. Certo che i 160 chilometri non ti hanno nemmeno ucciso. Sei un combattente vero, a cavallo di una bici che pare un cancello. E' ora di prendere una nuova bigaz così ci bruci tutti.”

Clak clak! Dilaniata, sono sui pedali pronta per il giro con il gruppo.
Gambe di legno... Sono pure in anticipo, non c'è ancora un'anima alla fontana di Trezzano”

Girello fino a Turbigo con sosta coffee a Boffalora.


"You Can't Stop Me" - Guano Apes

Gli ultimi 20 chilometri sono stati i peggiori ma sono riuscita a tornare a casa grazie ai ragazzi che mi hanno tirato fino a porta Genova. Se non ci fossero loro probabilmente sarei ancora sul Naviglio a decantare...

Tesoro, sono sulla terrazza. L'abbronzatura pessima da ciclista non vuol sparire e mi sono pure bruciata. Pranziamo? Oggi ho fatto 87 km e ho una fame da lupi... Temevo di non tornare a casa, l'ultima tratta è stata bestiale, non carburavo più!”

Lunedì 20 Giugno - “Ragaz, ci siamo! Nico non ti preoccupare, Gianca ha detto che facciamo una sgambata piccina e andiamo piano. Velocità di crociera non oltre i 26 km/h”
Concluso in bellezza con 53 km!

Martedì 21, mercoledì 22 Giugno – E si sgambettaaaaa both days.. Non mi sono ancora fermata dal weekend scorso!
Proprio bello questo percorso, finalmente ci siamo lanciati in campagna. Mi verrebbe da tuffarmi in mezzo al grano e sparire all'orizzonte..”
Tra ridere e scherzare sono 64 km.. Domani si replica.

18.20 - “Scusate il ritardo, non riuscivo a sganciarmi dal lavoro. Ooohhh finalmente, conosco una donna triatleta in bici! Che belva..”

Sono a casa, mi sento bene ma mi rattrista l'idea di non poter uscire in bici nei prossimi due giorni.

Hey mommy, I'll be on my way down to Faenza this weekend.. Salite a manetta?!”

3 commenti:

  1. Lanciatissima ormai...

    Un saluto da chi ti vede sempre all'arrivo dalle tue super incursioni ciclistiche! Vai Lauett!

    M.

    RispondiElimina
  2. massì dai, all'abbronzatura da ciclista no ci dovresti pensare più. è come una divisa, come una cicatrice che ricorda chi siamo. d'altronde come si fa a star li fermi a prendere il sole?

    RispondiElimina
  3. Leggo questo orgoglio ciclistico che mi ricorda molto quello alpinistico.. :-)

    Marco

    RispondiElimina