martedì 28 giugno 2011

Weekend Romagnolo

Hey mommy, Berber and I are on the train.. I can't wait to hop on our bikes and go for our tours around the hills!”

Sabato 25 Giugno - Borracce pronte, scarpette pure. Tictictic.. Ed ecco le belve che escono dal garage: la mia amata Pina e la Cannondale della Mamy.
It's time to go!

Percorso spettacolare ma ammetto di aver faticato parecchio.. Sono le prime salite dell'anno e sono decisamente fuori forma.

Mommy, stai volando! Nonostante sia stata ferma per un mesetto, in salita vai come un treno. Evidentemente i chilometri che ti sei macinata in passato sono ormai parte del tuo Dna. Comunque hai una bella fortuna di vivere a Faenza. Basta uscire pochi chilometri dalla cittadina che sei già in collina.. A Milano mi sogno una situazione simile!”


"Bounce" - Camo & Krooked

Intanto Elvio si è divertito a staccarci in alcuni tratti: “Sarà il fisico vala', sei leggero come una piuma, non te la menare anche se hai qualche annetto in più di me... Li porti bene! L'abbiamo capito!”


La prima uscita è andata alla grande, partenza ore 15.00 da Faenza (RA) direzione Celle con la prima salita a Castel Raniero fino a discendere ad Errano. Poi abbiamo affrontato il Monte Carla dal versante che passa da Sarna fino a scendere e sbucare a Marzeno. Da li siamo passati da Santa Lucia sgambettando giù per la discesa del “Piccolo Stelvio”. Discesa splendida con maximum speed dei 65 km/h.. In realtà potevo spingere ancora di più ma stavo seminando i miei cari compagni.

A Castrocaro...“Cari amici ciclisti, è ufficiale, sono alla frutta... Ma se Mommy mi assicura che Le Volture non sono troppo ripide si può tentare l'ultima salita della giornata... Ah guarda, una poiana!”


Infine siamo sbucati a Vecchiazzano e siamo tornati al punto di partenza sgambettando per le piccole stradine di campagna che costeggiano la via Emilia.

Siamo stati bravini, abbiamo concluso il nostro giro con la bellezza dei 60 e passa chilometri. Elvio, ci vediamo domani mattina ma cambiamo percorso. Ci aspettano altre salite ma non so quanto le mie gambe siano in forma. Prendiamocela più easy, okay?”

Domenica 26 Giugno - “Goodmorning Mommy, my legs are de legnoooo.. Ho fatto tardi con Ale ieri sera ma mi ripiglierò presto.”

Pina, sei vergognosa, non ti ho pulito tutto questo tempo, è ora di darti una ripassata prima di uscire per la sgambettata domenicale romagnola.

Ah guarda chi c'è! Pink Panther ci farà compagnia per qualche chilometro, ma che onoreee! La prima volta in bici dopo ben 20 anni.. Adesso dobbiamo beccare Elvio per strada. Mom, non ci uccidere please, devo ancora carburare!”


"You Cry" - Camo & Krooked

Ed ecco la piana di Faenza che si allontana all'orizzonte mentre imbocchiamo le stradine per Celle – Tebano – Villa Vezzano.

Mom, da qui dove ci dirigiamo? Monte Albano? Ahia, la vedo dura pure oggi...”

Quindi il percorso è stato semplice, ci siamo diretti verso il monte del massacro passando da Riolo Terme e Casola Valsenio. Abbiamo incontrato tanti ciclisti di cui alcuni particolarmente sfiancati e sudati.
Finalmente in cima ci siamo fermati per contemplare i paesaggi strepitosi e a salutare un altro gruppo di ciclisti composto da una decina di elementi di cui quattro erano donne. Trovarle a Milano.. Siamo davvero in netta minoranza e non riesco ancora a capire il perchè.


La discesa aveva delle views bestiali. I calanchi sono le mie geoformazioni preferite.. Come non poter fotografare il panorama?


"Walk On Air" - Camo & Krooked

Ci siamo messi a ruota di un signore incontrato per caso fino a sbucare a Zattaglia.

Mom, guarda chi c'è!! Micky ma da dove arrivi?! Me lo sentivo che ci saremmo incontrati in bici! Che piacere vederti! La prossima volta che scendo dalla città tentacolare ci facciamo una sgambettata insieme.. Noto con piacere che hai sempre la solita Cannondale..”


Ripassiamo da Villa Vezzano – Tebano – Celle e arriviamo verso l'ora di pranzo a casa.

Mi sento decisamente stanca, ma soddisfatta anche di questa uscita, la mamma è andata alla grande ed Elvio pure. Ora vorrei una birretta fresca e stendermi un secondo prima che arrivi la mia metà milanese.

Tesoro, ben arrivato! Facciamoci un giretto per vedere il Palio di Faenza. Ho bisogno di sgranchire le gambe.. C'è posto nella tua auto per portare a Milano la Pina selvaggia!?"

Martedì 28 Giugno - Ed eccoci a Robecco!


"Only Me" - Camo & Krooked

Si sgambetta all together...

18/19 Giugno – Weekend intenso, finalmente sono riuscita a pedalare in totale per 190 km e sono contenta come una metallara mentre stringe la mano ad una rockstar.

..Gianca, ce la faremo a beccarci prima o poi anche se pare un'impresa eroica! Sono due settimane che cerchiamo di combinare un'uscita ma il tempo rema contro di noi..”
Finalmente, incontro alle 14.15 del sabato a Trezzano e ci lanciamo per le vie di campagna verso Bereguardo dove ci attende Nico.
Le nuvole minacciano la peggior pioggia ma faremo in modo di schivare l'acquazzone.. Avremo la meglio..”
Arrivati a destinazione per l'orario convenuto ci dirigiamo a Pavia ma prima di arrivare alla periferia della città, la bici di Nico ha deciso di voler rallentare il nostro travel.


"No Speech" - Guano Apes

DinDon Ah grande Nico, ho un po' di cervicale.. Ma sono satura di endorfine, quindi va più che bene. Certo che i 160 chilometri non ti hanno nemmeno ucciso. Sei un combattente vero, a cavallo di una bici che pare un cancello. E' ora di prendere una nuova bigaz così ci bruci tutti.”

Clak clak! Dilaniata, sono sui pedali pronta per il giro con il gruppo.
Gambe di legno... Sono pure in anticipo, non c'è ancora un'anima alla fontana di Trezzano”

Girello fino a Turbigo con sosta coffee a Boffalora.


"You Can't Stop Me" - Guano Apes

Gli ultimi 20 chilometri sono stati i peggiori ma sono riuscita a tornare a casa grazie ai ragazzi che mi hanno tirato fino a porta Genova. Se non ci fossero loro probabilmente sarei ancora sul Naviglio a decantare...

Tesoro, sono sulla terrazza. L'abbronzatura pessima da ciclista non vuol sparire e mi sono pure bruciata. Pranziamo? Oggi ho fatto 87 km e ho una fame da lupi... Temevo di non tornare a casa, l'ultima tratta è stata bestiale, non carburavo più!”

Lunedì 20 Giugno - “Ragaz, ci siamo! Nico non ti preoccupare, Gianca ha detto che facciamo una sgambata piccina e andiamo piano. Velocità di crociera non oltre i 26 km/h”
Concluso in bellezza con 53 km!

Martedì 21, mercoledì 22 Giugno – E si sgambettaaaaa both days.. Non mi sono ancora fermata dal weekend scorso!
Proprio bello questo percorso, finalmente ci siamo lanciati in campagna. Mi verrebbe da tuffarmi in mezzo al grano e sparire all'orizzonte..”
Tra ridere e scherzare sono 64 km.. Domani si replica.

18.20 - “Scusate il ritardo, non riuscivo a sganciarmi dal lavoro. Ooohhh finalmente, conosco una donna triatleta in bici! Che belva..”

Sono a casa, mi sento bene ma mi rattrista l'idea di non poter uscire in bici nei prossimi due giorni.

Hey mommy, I'll be on my way down to Faenza this weekend.. Salite a manetta?!”

giovedì 16 giugno 2011

Dalle Ruote alla Rete. Il Ritorno

... Vediamo dove sono arrivata... Ahhh si... Ecco ci sono:

Domenica 29 Maggio – “Tesoro, vado a farmi un girello corto, sarò a casa prima di mezzogiorno, don't worry!”
Giornata fotonica, infilo le scarpette senza far rumore. Clack-clack! Sono in sella.
Ci sono molti ciclisti, inizia a fare un caldo bestiale e dopo aver scambiato qualche parola con un cittadino di Robecco, veniamo inglobati da un mega gruppo di personaggi divertenti con delle signore bici. Lo ammetto, mi sono vergognata del mio vecchio mezzo, avrei voluto essere in sella alla Pina che ancora alloggia nel garage di Faenza... Prima o poi devo andarla a prendere.
Non so bene fino a che cittadina siamo arrivati perchè esausta dalle fughe di questi signori non avevo la forza di alzare la testa e leggere i cartelli!
“Tesoro, scusa il ritardo, ho fatto 105 km in ottima compagnia e ammetto di essere un po' stanca. Siamo andati fino a... MmM... Un posto che si trova dopo una centrale... Qualche chilometro dopo Boffalora. Sono troppo contenta perchè probabilmente ho trovato un gruppo con cui fare delle uscite. Uno del gruppo, proprietario di una Cannondale nera pazzesca, mi aggiornerà in merito agli incontri futuri..
Siamo pronti per il picnic al parco delle Cave? Evvai che si riprende la bici...!”

...Due lunghe settimane in giro tra Parigi e l'Italia (la prima per piacere mentre la seconda per lavoro) senza la mia Gigetta...

Sabato 11 Giugno - Sono riuscita a fare una sgambata lo stesso giorno in cui sono sbarcata da Torino: “che tempaccio, che cumulonembi neeeeriiii! Ciao Gigetta... E ora tocca a noi, ti porto fuori!”
Sono riuscita a a fare una vasca di 65 km in compagnia di un signore taxista che mi ha rallegrato il percorso offrendomi un buon caffè a Robecco. Probabilmente avremmo allungato il giro ma la stanchezza post lavoro ha iniziato a farsi sentire. Fortunatamente sono rientrata poco prima dell'acquazzone misto a grandine che ha allagato la terrazza a causa dello scolo otturato dalle foglie delle piante.


"The Tempest" - Pendulum

Soddisfatta, sono spiombata in un sonno profondo...

Martedì 14Svegliaaaaaaa, time to get on your bike, it's 5.15 o'clock!!
Mezza rinco, rotolo giù dal letto e mi ritrovo con Nico a Porta Genova pochi minuti prima delle 6.00. Meta: cappuccio a Boffalora.

In una tratta del percorso la strada era chiusa a causa di cedimenti degli argini, ma essendo entrambi testardi abbiamo bypassato la segnaletica e abbiamo continuato a seguire il path che ci ha portati diretti al bar.


"Immunize" - Pendulum

“...Eh grande Nico, oggi chiudiamo con 81 km grazie allo zainetto che hai dimenticato nel punto in cui ci siamo scattati la foto. Fortuna che ti sei accorto della mancanza solo a Robecco... Immagina se te ne fossi accorto a Milano...!”

Mercoledì 15 sera – “MmMm... Dopo questa cena sono morta. Domani mattina me la prendo con calma, mi alzo un pelo più tardi per una micro-sgambata per Milano. A quell'ora non c'è molto traffico...Valà, punto la sveglia alle 6.30...!”
Giovedì 16 - “... Ma che ore saranno?! Il mio orologio bio-pedalogico è stato fenomenale!..” Ed eccomi sui pedali alle 5.55 mentre la città sta ancora dormendo... Uno spettacolo unico.


"The Other Side" - Pendulum

Ed ecco la mia ombra che sgambetta lungo l'argine del Naviglio Grande mentre mi perdo a guardare gli aironi che prendono il volo dall'acqua.
Ritorno: gradevolissima compagnia di due coniglietti che hanno corso sul prato contiguo alla ciclabile... Troppo veloci per avere il tempo di scattare una foto, ahimè!
Ore 8.10, cammino a piedi nudi dall'ascensore verso la porta di casa. Soddisfatta, decisamente si! Sono 64 km oggi, non ho voluto esagerare perchè domani mi tocca essere in forma per affrontare una pedalata insieme ai new bike friends che ho incontrato il 29 Maggio. Essendo l'unica donna del gruppo non posso fare brutte figure...

To be continued...Follow me if you dare!