sabato 17 marzo 2012

Uscita buco & Dante's Hell

Sabato 17 marzo (St. Patrick's day), ore 08.25 @ home – Simo e Ale sono pronti per salire in sella, ci avviamo verso il prossimo punto di ritrovo.
“Ah, è questo il benzinaio dismesso dove ci troviamo con gli altri? Fra quanto arrivano? Ooh, eccolo, ciao Bozo..!

E via che si parte per un girello meno lungo di quello che ci eravamo prefissati di fare..
Non c'è molto da dire: Bozo ha bucato poco dopo essere partiti.


Finisco stupidamente nel ghiaino a lato della strada.. Psssssttt.. Ahia Pina non mi abbandonare, vala..
“Lau, guarda che ci manca la terza forata.. Vedrai.”
“Ma vala, impossibile..”
A meno di un km, Bozo rifora... Non ci potevo credere!
“Oh ma la prossima volta evita di tirartela per lo meno, no?


Ben tre sfighe nel giro di 70 km.. Scandaloso e incredibile allo stesso tempo! 
I muscoli dopo essere stati fermi per più volte mi chiedevano pietà e ho iniziato a soffrire parecchio per l'orecchio. “Mi sa che oggi era meglio rimanere con la mommy, a guardare la partenza della Milano - Sanremo..”
Mi spiace guys, cercherò di rifarmi domani in Romagna. Oggi si parte e si va al Dante's Hell, criterium @ Ravenna!


@ Criterium, ore 22 - Botta di vita, ero davvero emozionata nel vivere un' esperienza simile anche solo da spettatrice. Oltre alla nebbia impressionante dove la visibilità non andava oltre i 10 metri, l'allarme di un capannone continuava ad attirare l'attenzione.
Ci sono tre gironi, ognuno di tre giri e di questi passano i primi 6 concorrenti per poi cascare nell'ultimo "girone infernale" di ben nove giri..

"Dai vala Rik, ce la fai.. Non temere.. Ecco hanno appena annunciato il tuo numero e sei del secondo Girone!"
Impressionante, sento salire l'ansia pregara per il mio amico..
..Pronti, via! Parte il primo girone. Bici di tutti i colori che si allontanano e spariscono nella nebbia come spiritelli notturni. Scende un silenzio intercalato da qualche flash che a tratti mi fa sobbalzare.
Eccoli passare nuovamente.. Swooosh.. Ed eccoli nuovamente..

Pochi minuti dopo parte il secondo.. Via!
Rimango con gli occhi sbarrati verso l'orizzonte e vedo Rik che sparisce ingoiato dalle tenebre. Mi appoggio al muretto in attesa di veder passare il gruppo.. Ed eccoli.. Pare che la situazione sia sotto controllo. Non riesco ad intravedere bene le posizioni dei concorrenti ma mi rallegra il non vedere una maglia conosciuta alla fine del gruppo. Per esclusione poteva essere solo centrale o in testa.
Ravenna, sei proprio nella bassa.. Sei una fabbrica di nebbia! Fortuna che non ci sono le zanzare perchè fa troppo freddo...

"Grandioso, sei arrivato tra i primi 6! Te l'avevo detto!"
Ora dobbiamo attendere la bella..

Finito il terzo girone, pochi istanti dopo i primi sei dei tre gironi erano in pole per il girone infernale..
Via.. E sono nove giri

 Inevitabilmente sono arrivati i pigs a due giri dalla fine dell'ultimo girone...


..Ma l'abilità dell'organizzazione ha permesso di concludere in bellezza.. Tagliando corto e registrando la classifica dei concorrenti e trasferendo con un abile passaparola tutti al prestigioso locale Fellini, in centro Ravenna, per la premiazione.

"Ma allora sei proprio un GRANDE! Sei arrivato quarto!!! Evvai! Grazie per questa esperienza fotonica.. Peccato non gareggiare.. Ma presto potrò fare parte anche io della tribù delle fisse.. Una delle poche donne in pista.."
Manca poco.. Pochissimo!


"Day in Hell" - Exilia

3 commenti:

  1. Le foto notturne sembrano scappate da Close Encounters (of the Third Type). Bel topic Lauett!

    Marco

    RispondiElimina
  2. perchè domenica non scendete giù a roma a farvi anche questa? :)
    http://www.stefanolacara.com/2012/03/8x8-ciclo-scalata-quasi-non-competitiva.html

    RispondiElimina
  3. manca poco....pochissimo.... ;)

    RispondiElimina