mercoledì 28 marzo 2012

Fuga pomeridiana

Martedì 27 marzo, ore 17.30 - “Ecco, sono in bolla. Mi sono cambiata, è ora di scappare e cerchiamo di fare almeno 50 km altrimenti posso dichiarare il mio fallimento ciclistico...” Ci avviamo verso Trezzano, dove probabilmente avremmo incontrato il solito gruppo con cui mi facevo tanti giri l’anno scorso.

“Uella Gianca! Toh ma guarda, siete al completo. Leo, Public Enemy.. E ci sei pure tu, Gianfra - Dove hai messo la Klein? Oggi a passeggio con la Cervelo, bella cavallina da battaglia. E tu Gianca hai scelto la vecchia bici da passeggio, la Cannondale, proprio come i vecchi tempi. Vi presento Marco..”
“..Ahhh, si. Io sono Gianca Tu sei il ragazzo che ha scritto dei post per il blog di 'sta scoppiata. Dai allora sei pronto per il girello?”

Poco dopo, verso Abbiategrasso, abbiamo incontrato dei pompieri e la guardia medica. “Stiamo cercando un ciclista che è caduto nel naviglio, se lo vedete, fateci sapere..”
Certo che al mondo capitano delle cose incrediibili... E smarrire il corpo di una persona nel canale per lo più senz’acqua è decisamente strano.

Gianca, da bravo gregario, ha insegnato due regole a Marco “Sembri in gamba, hai fiato, potresti essere un corridore potente se inizi ad andare con frequenza..”

Cheeeeseeee, siamo a Ponte Vecchio.. Ora si sorride per il blog e poi si torna a casa!


“Allora Lau, vialone..?”
“Ecccerto, andiamo di vialone.. Non vedo l’ora!”
45 km/h fissi da Abbiategrasso a Gaggiano e passa la paura.. Un po’ come ai vecchi tempi.
“Grazie ragazzi per la compagnia.. A presto!”

Sono soddisfatta, Marco pare essersi divertito, ho ritrovato il gruppo quasi al completo (mancava solo Salvo) in un giorno feriale, quasi a sorpresa ed abbiamo macinato 75 km, senza patire troppa fatica.

A few technical questions to Marco's first experience:

L: Allora Marco, dimmi un po', avresti voglia di uscire di nuovo con il gruppo di TrezzanCity? (Sappi che Gianca e Leo sono lettori abituali del blog quindi massima libertà.. Eheh.. Al limite, un giorno di questi ci aspetteranno fuori dall'uffcio!)
M: Non puoi picchiarmi!, io porto gli occhiali.
Seriamente, certo, sarebbe un piacere. Ho già incontrato Denis, giovedì 29 marzo, che mi ha gentilmente accompagnato ed aspettato nella mia ventosa uscita sul Naviglio, fino ad Abbiategrasso.

L: Prossima uscita. Solo o in gruppo?
M: La mia idea, anzi la mia necessità primaria, consiste nel "fuggire" da Milano per un'ora o due, ed il percorso lungo il Naviglio Grande si presta perfettamente: è facilmente raggiungibile dalla zona centrale della città, comprende solo lunghi rettilinei e consente, dopo qualche chilometro, di ritrovarsi in campagna.
Mi piace pedalare verso ovest, idealmente verso casa. E' proprio un percorso ideale ed intendo andarci il più possibile, ovviamente con almeno un giorno di pausa tra un'uscita e l'altra, per non rischiare di affaticare menischi e crociati, già provati dalla montagna. Mi fa piacere andare in gruppo, adoro pedalare da solo o in due, non c'è problema; l'importante è evadere, fare un po' di movimento ed allenarmi, cambiare aria "staccando" mentalmente dallo stress del lavoro.

L: Qualche news tecnico ciclistico che ti ha lasciato interdetto nel bene e nel male. Pro&Cons!
M: Detto da autentico profano delle corse, o della bici da corsa.. Mi ha un po' agghiacciato il dover sfiorare costantemente la ruota del ciclista che mi precede, per sfruttarne la scia. Più volte ho evitato la collisione di una spanna, insomma, non sono abituato.

L: Inizi a prendere confidenza con la bici da corsa? Sei contento del tuo acquisto?
M: Abbastanza. Il peso è notevole, il cambio però aiuta molto.
L: Grazie mille e.. Alla prossima sgambata!

2 commenti:

  1. Certo che quel tipo con la bici da passeggio ha proprio un sorriso da pirla .
    Ma ho proprio l'impressione che va forte ocio ne !!!!!Ps il Giampi ha la cervelo che cigola lui dice che e' mancanza di lubrificazione io credo sia questione di peso !! :-))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma non sarai mica Public Enemy?!? Ahaha!!
      La povera Guendalina.. Ammettiamolo, è una bici da passeggio ma si fa rispettare, no?

      Elimina