lunedì 2 aprile 2012

Sono in Fissa!


8 Marzo, ore 11.30 - Siamo in bolla
Messaggio che ho scritto su FixedForum in risposta al post “Vendo telaio Tommasini”. Conviene però fare un passo indietro e cercherò di essere meno prolissa del mio solito.

Da un annetto o poco più ho un chiodo cerebrale, “vorrei una bici fissa”, ma un po’ per timore e un po’ per pregiudizio, non mi sono addentrata nel mondo del pignoncino. Ho iniziato ad avvicinarmi all'ambiente ciclistico a 13 anni come esordiente di primo e secondo anno, forse per imitare la passione di mia mamma e forse per renderla particolarmente fiera di me, ma il tentativo non ha funzionato e ho abbandonato le due ruote fino ai 17 anni.

Il giorno del mio diciottesimo compleanno sono entrata in stanza e c’era lei.. La Pinarello Prince che mi guardava sconcertata.
“Happy birthday babe..” “Thanx Mom!”

Amore e odio, un tira e molla incredibile fino ai 27 anni, finchè un giorno non ho deciso di acquistare una Giant da corsa per affrontare la tratta S. Bovio - Corso Magenta, Milano, tutti i giorni in quanto stufa di dipendere continuamente dai mezzi e di spendere cifre incredibili per il trasporto. Non contenta, mi son fatta regalare un telaio Nox nero da corsa mentre stavo transitando in un negozio a caso ad Amsterdam.. Ma il chiodo “fissa” ha iniziato a diventare sempre più martellante.

Ho iniziato a parlare del mio problema ossessionante a Simo, un caro compagno di sgambate. Anche lui stava pensando da tempo di togliersi lo sfizio.
Intanto, ho incrociato un paio di volte Rik per le strade di Milano, affrontando il traffico notturno leggero zigzagando tra le auto ferme al semaforo, godendo dei piccoli scorci storici della città.
Ho iniziato finalmente ad entrare in contatto con la sua bici fissa e a seguire i suoi racconti in merito. Più che chiodo era diventato un’ancora, “La voglio ora..” da non dormirci la notte.

Dopo aver visto tanti telai suggeriti da tot persone è arrivato il momento di conoscere il grande amore.
“Lau, sono Simo, c’è un telaio Tommasini che è in vendita su FixedForum. E’ davvero bello ma per me è piccolo. Dacci un occhio. Che ne pensi?”
Silenzio. Bello, affascinante, lo vedo bene sotto al sedere. Lo voglio!


E qui torno al messaggio cui ho accennato proprio nell’apertura delle danze, “siamo in bolla”..

“Ma ti rendi conto che il proprietario della Tommy dovrà transitare dalle mie parti per una gara il prossimo fine settimana..? Me la faccio portare direttamente a casa! Poi al resto ci penso io...
“Grazie Rik, prenditela comunque con calma, non ho fretta..”

Intanto nel passare dei giorni mi sono persa a sognare come sarebbe stato a pedalare sulla nuova belva, se sarei stata all’altezza di guidarla come si deve e alla prima gara.. La Milano - Torino che si terrà il 22 aprile rigorosamente in fissa.

Poi è arrivato il grande momento.
“..Lau è pronta, te la porto domani.”


Bellissima, sono davvero felice.. Sono alla seconda uscita e inizio a prenderci la mano.
La bici vista come il prolungamento delle mie zampe. Siamo una cosa unica e me ne sono innamorata follemente. A new concept.

Un grazie sentito a Simo, Rik, Righe e a tutti coloro che hanno dovuto sopportare il mio entusiasmo adolescenziale e pignolabile.
E’ l’inizio di una nuova era, MetalLau has a fixed bike.


20 commenti:

  1. Risposte
    1. Vediamo un po' come butta..!
      Comunque ho troppi telai in giro per casa.. Mi sa che dovrò ridimensionarli altrimenti finisco con i gatti in strada!

      Elimina
  2. eccola lì, gli è venuta la fixa per la fixa, però quella fixa è davvero fixa!

    RispondiElimina
  3. Spettacolare, Lauett!, bicicletta magnifica e, posso testimoniare, anche leggera. Un bellissimo telatio, un ottimo allestimento. Ier l'ho vista pedalare (con Laura sopra), ha un movimento fluido ed elegante.

    Mi fa impazzire il dettaglio del piccolo trifoglio, il simbolo della Tommasini, sul telaio..
    Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora che hai comprato una macchina fotografica con i controcojoni ti sfrutterò per riprendere i dettagli della Tommy...Sallo!

      Elimina
    2. Volentieri Lauett... Comunque la macchina e l'ottica sono basicissime, io sono ancora in alto mare circa il modo di usarle. Però, abile, arruolato!

      Elimina
    3. hei marco, dimmi che non hai abbandonato la zeiss ikon per qualche plasticone diggitale...

      Elimina
    4. No, le Zeiss-Ikon restano parte del mio cuore.. Ma ultimamente ho comprato una reflex digitale Canon, per la montagna.

      E devo far riparare la reflex analogica, la Nikon FE..
      Auguri a tutti e buona giornata,

      Marco

      Elimina
  4. e ora non resta che consumare il copertone davanti a furia di km e quello dietro a furia di skiddoni sul pavè ;)

    (comunque ora sei dentro fino al collo, ed uscirne è più difficile che evadere da alcatraz...let's go fixed brigade!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una volta che sali, non puoi più farne a meno.
      Sono alle prime pedalate quindi gli skid mi lasciano ancora un po' perplessa. Comunque mi porto "in bolla": oggi ho avuto il piacere di assaporare qualche km sotto la pioggiarellina milanese e la Tommy pareva divertita..

      Elimina
  5. hai fatto bene a darti alla fissa , perche' con quella da corsa sei un po' fiacca :-))))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, battuta alla Gianca.. Non sarai mica stizzito perchè ti sto snobbando ultimamente..?Ehehe..

      Elimina
  6. E tu che dici ???? CERTO
    Ora vuoi fare la milanese manetta con la fissa su e giu' dai marciapiedi e derapate sui pave' bagnati ???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..Sarò patacca.. Ma non quanto te..:)

      Elimina
  7. Concordo sul tuo UAUHHH!!!, avendola vista, è una vera bellezza... Si giravano tutti a guardarl(e)a!

    RispondiElimina
  8. davvero bella! (e se te lo dice una gomitolina fatosa che gira con la bici col cestino...puoi crederci) :P
    Svi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buahuah, grazie Gomitolina. Prima o poi metterò il cestino sulla Gigetta così potrò farti compagnia..:)

      Elimina
  9. Bella! Mi manca già un po', spero di rivederla all'alley e conosce la nuova padrona!

    P.S. Hai lasciato l'adesivo della tigre shotokan karate, grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Righe,

      grazie a te per essermi venuto incontro e per aver dato un passaggio al telaio sino a Torino.
      Si, spero di avere l'onore di conoscere la persona che ha avuto la fortuna di salire in sella a questa bici prima di me. Chissà, forse a qualche Alley.. Spero che la prima gara in fissa sia la Mi-To!

      Sarebbe stato un delitto togliere un adesivo così prestigioso, non ti pare?;)

      Elimina